Politica Anticorruzione

Il Codice Etico di MARINELLI ARNALDO SRL proibisce la corruzione senza alcuna eccezione.

Nell’ambito delle attività svolte presso la sede ed i cantieri comprese le attività in partecipazioni in ATI/RTI nel ruolo di mandante/mandataria gestite dal Sistema Anticorruzione conforme alla UNI ISO 37001:2016, la Marinelli Arnaldo srl vieta di:

  • offrire, promettere, dare, pagare, autorizzare qualcuno a dare o pagare, direttamente o indirettamente, benefici materiali, vantaggi economici o altre utilità a un Pubblico Ufficiale o un privato (Corruzione Attiva);
  • accettare, o autorizzare qualcuno ad accettare, direttamente o indirettamente vantaggi economici o altre utilità o le richieste o sollecitazioni di vantaggi economici o altre utilità da un Pubblico Ufficiale o un privato (Corruzione Passiva);
  • indurre un Pubblico Ufficiale o un privato, a svolgere in maniera impropria qualsiasi funzione di natura pubblica, o qualsiasi attività associata a un business o ricompensarlo per averla svolta;
  • influenzare un atto ufficiale (o un’omissione) da parte di un Pubblico Ufficiale o qualsiasi decisione in violazione di un dovere d’ufficio;
  • ottenere o assicurarsi un vantaggio improprio in relazione alle attività d’impresa;
  • in ogni caso, violare le leggi applicabili.

La condotta proibita include l’offerta, o la ricezione da parte del Personale della Marinelli Arnaldo Srl  (corruzione diretta), o da parte di chiunque agisca per conto della società (corruzione indiretta), di un vantaggio economico o altra utilità in relazione alle attività d’impresa.

Il presente divieto non è limitato ai pagamenti in contanti, e include, a fini corruttivi:

  • omaggi al di sopra dei limiti previsti dal “Codice di comportamento dei dipendenti pubblici” (DPR del 16/04/2013, n°62) (il codice prevede importi «non superiore, in via orientativa, a 150 euro» la nostra organizzazione ha ridotto gli importi a euro 50);
  • spese di attenzione verso terzi, pasti e trasporti, ospitalità in generale;
  • contributi in natura, come ad esempio le sponsorizzazioni;
  • attività commerciali, posti di lavoro o opportunità d’investimento;
  • sconti o crediti personali;
  • pagamenti agevolativi (Facilitation Payment;)
  • altri vantaggi o altre utilità.

Di conseguenza:

  • Tutti i rapporti di Marinelli Arnaldo srl con, o riferiti a, o che coinvolgono un Pubblico Ufficiale devono essere condotti nel rispetto della presente politica e dei relativi Strumenti Normativi Anti-Corruzione.
  • Tutti i rapporti di Marinelli Arnaldo srl con, o riferiti a, privati ritenuti a rischio di corruzione devono essere condotti nel rispetto del sistema di gestione della prevenzione della corruzione e dei relativi strumenti normativi Anti-Corruzione.
  • Il Personale della Marinelli Arnaldo srl è responsabile, ciascuno per propria competenza, del rispetto della politica e degli Strumenti Normativi Anti-Corruzione.
  • Nessuna pratica discutibile o illegale può essere in alcun caso giustificata o tollerata per il fatto che essa è “consuetudinaria” nel settore industriale o nei Paesi nei quali la Marinelli Arnaldo srl opera.
  • Nessuna prestazione dovrà essere imposta o accettata se la stessa può essere raggiunta solo compromettendo gli standard etici della Marinelli Arnaldo srl
  • Il Personale che viola la presente politica e/o le Leggi Anti-Corruzione sarà soggetto a provvedimenti disciplinari, incluso il licenziamento, e ad ogni altra azione legale necessaria per tutelare gli interessi della Marinelli Arnaldo srl, come previsto dalle Sanzioni Disciplinari
  • I Soci in Affari si impegnano al rispetto del Codice Etico della Marinelli Arnaldo srl e della presente politica e, in caso di violazione della politica stessa e/o delle Leggi Anti-Corruzione saranno soggetti ai rimedi contrattuali, inclusa la sospensione dell’esecuzione e fino alla risoluzione del contratto, al divieto dall’intrattenere rapporti commerciali con la Marinelli Arnaldo srl e a richieste di risarcimento danni.
  • Il Personale della Marinelli Arnaldo srl non sarà licenziato, de-mansionato, sospeso, minacciato, vessato o discriminato in alcun modo nel trattamento lavorativo, per essersi rifiutato di effettuare un pagamento proibito, anche se tale rifiuto abbia dato origine alla perdita di un affare o ad altra conseguenza pregiudizievole per il business.
  • Il Personale della Marinelli Arnaldo srl è tenuto a evitare e a segnalare ogni situazione che possa costituire o determinare un conflitto di interesse tra le attività economiche personali e familiari e le mansioni che ricopre all’interno della struttura od organo di appartenenza nel rispetto di quanto previsto al Codice Etico.
  • In particolare, nel rispetto del Codice Etico, ogni situazione che possa costituire o determinare un conflitto di interesse deve essere tempestivamente comunicata al superiore e al responsabile della gestione parimenti, il soggetto coinvolto si astiene tempestivamente dall’intervenire nel processo operativo/decisionale e il superiore in posizione manageriale: individua le soluzioni operative atte a salvaguardare, nel caso specifico, la trasparenza e la correttezza dei comportamenti nello svolgimento delle attività; trasmette agli interessati – e per conoscenza al proprio superiore gerarchico, nonché al Garante del Codice Etico le necessarie istruzioni scritte; archivia la documentazione ricevuta e trasmessa;

Il Personale della Marinelli Arnaldo srl ovvero qualunque parte interessata, ha l’obbligo di segnalare in buona fede o in base ad una ragionevole convinzione la tentata, sospetta o effettiva azione corruttiva, o qualsiasi violazione o debolezza del sistema di gestione anti-corruzione, rivolgendosi alla funzione di Compliance Anti-Corruzione ed ai diretti superiori, se non coinvolti (direttamente o tramite un soggetto terzo), oppure inviando le segnalazioni attraverso apposito form presente sul sito dell’organizzazione, che permette l’invio delle stesse alla funzione di Compliance Anti-Corruzione, garantendo l’anonimato del mittente.

DICHIARAZIONE POLICY  Icona PDF